Tag

valenza

Attività ed eventi

FONDAZIONE MANI INTELLIGENTI, NUOVI SOCI E FORMAZIONE ALL’AVANGUARDIA

Sono 17 le eccellenze orafe che si aggiungono e quattro gli ambiti d’azione per sostenere i giovani talenti

La Fondazione Mani intelligenti cresce ed acquisisce altri soci. “Con l’adesione di 17 nuovi soci di partecipazione – afferma Alessia Crivelli, Presidente della Fondazione Mani Intelligenti – si conclude la fase di start-up della Fondazione e inizia, da questo momento, un triennio di attività finalizzato a mettere al centro i nuovi talenti orafi”. A oggi i soci della fondazione sono 38, compreso il Comune di Valenza che rappresenta l’unico socio istituzionale coinvolto nel progetto: “Questa seconda fase della Fondazione Mani Intelligenti – afferma Gianluca Barbero, Sindaco di Valenza – rappresenta concretamente la visione della Fondazione, che dalla sua nascita si è posta come soggetto aggregante di grandi e piccole realtà aziendali. Immaginiamo con convinzione una Fondazione in grado di fare sistema tra tutti gli stakeholder che orbitano attorno alla nostra comunità.”
Il 24 luglio non segna solo l’inizio di una nuova fase, ma rappresenta anche l’occasione per presentare la nuova road map del prossimo biennio; al centro delle prossime attività emerge l’impegno verso la formazione: “Sono quattro gli ambiti formativi su cui stiamo agendo – dichiara Gianluca Cravera, Direttore Generale della Fondazione Mani Intelligenti –. Il primo relativo alla sezione di design del Liceo Artistico Carrà, con l’obiettivo di dare vita al Liceo del Gioiello: grazie alla collaborazione con il Dirigente Scolastico Maria Teresa Barisio ristruttureremo il laboratorio di progettazione orafa ed avvieremo un vero sistema duale a partire dal prossimo anno scolastico. Il secondo è identificabile nel progetto ITS – Istituto Tecnico Superiore e ci siamo posti l’obiettivo di avviare il primo corso a partire dall’autunno 2020. Il terzo ambito è rappresentato dalla continua collaborazione con For.Al, che rappresenta senza dubbio un’eccellenza nella formazione professionale e che continueremo a sostenere mettendo a disposizione tutor aziendali per stage formativi. Infine il quarto ambito, rappresentato dall’Artisans Acceleration Program, un programma formativo innovativo finalizzato ad accelerare l’apprendimento della manualità nel campo dell’oreficeria e dell’incastonatura: si tratta di un percorso esclusivo in cui il talento entra da subito a contatto con l’azienda in un percorso formativo modulare.” I nuovi soci della Fondazione sono: Argentoro 1965, Argor Heraeus, Callegher gioielli, Cestel, CGS, Chantecler, Costa team, Faggioli gioielli, Fabris Fratelli, Grassano, Gieffedi, Gioielli di Valenza, Il Diamante, Luca Bosio, Marin & Milanese, MB Gioielli, Roberto Demeglio. “Diventare socio della Fondazione significa soprattutto contribuire insieme a un progetto che impatta sul futuro del nostro territorio – conclude Alessia Crivelli – e per questo motivo rimaniamo aperti al dialogo e alla collaborazione”

Leggi l'articolo
Attività ed eventi

Artisans Accelration Program al via le iscrizioni

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’Artisans Acceleration Program, il programma formativo ideato dalla Fondazione Mani Intelligenti nato con l’intento di accelerare l’apprendimento della manualità del giovane talento orafo.

Si tratta di un modello formativo che porterà l’allievo da subito a contatto con le migliori mani intelligenti presenti nelle aziende valenzane, ribaltando il concetto di alternanza tra teoria e pratica, mettendo al centro il talento dell’allievo.

Il programma prevede 6 settimane di introduzione alla filiera del gioiello, si tratta di un primo momento di ingresso utile a conoscere i processi produttivi ma anche scoprire con maggiore precisione la reale attitudine alla manualità; questo questa fase zero infatti l’allievo avrà la possibilità di scegliere una specializzazione nel settore dell’oreficeria o dell’incastonatura di pietre preziose.

Si tratta di due percorsi divisi in 10 tappe di apprendimento che prevendo la concreta realizzazione di oggetti o parti di esso. La durata compelssiva delle 10 tappe può variare da 20 a 30 settimane in funzione della velocità di apprendimento dell’allievo.

L’APP prevede inoltre per ogni tappa di apprendimento tutor diverso, consentendo all’allievo di conoscere fino a 5 tutor aziendali all’interno del percorso.

Dal 12 agosto partirà anche una campagna di comunicazione su Il Sole24ore per diffondere questo di opportunità formativa e professionale che ricordiamo essere completamente gratuita.

Ad oggi abbiamo già ottenuto oltre 25 iscrizioni, per accedere al percorso il candidato dovrà affrontare un processo strutturato di selezione.

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione presente sul sito http://www.maniintelligenti.it/it/artisans-acceleration-program/

 

Leggi l'articolo
Attività ed eventi

La Fondazione Mani Intelligenti si presenta alla città

A meno di un anno dalla sua nascita, Fondazione Mani Intelligenti, la Fondazione per l’innovazione e la cultura del gioiello italiano con sede a Valenza, si presenta alla città con una serata spettacolo gratuita dedicata ai Capolavori.

L’appuntamento, in programma per il 15 marzo al Teatro Sociale, sarà animato da Mauro Berruto, già Commissario Tecnico della Nazionale maschile della Federazione Italiana Pallavolo, con la quale ha vinto l’indimenticabile bronzo ai Giochi Olimpici di Londra del 2012. Romanziere, formatore e storyteller, Berruto è stato Amministratore delegato della Scuola Holden fondata da Alessandro Baricco e continua ad occuparsi di management, impresa e Imprese.

La serata spettacolo avrà al centro il tema dei Capolavori. Da quelli sportivi, a quelli che nella vita ci coinvolgono ed entusiasmano, non ultimi i Capolavori dell’oreficeria valenzana, frutto di una tradizione che conta oltre un secolo di vita e che Fondazione Mani Intelligenti, con i suoi primi 22 soci, i più prestigiosi produttori di gioielli al mondo, intende portare nel futuro puntando sulla formazione delle nuove generazioni.

“Come produttori di gioielli – spiega Alessia Crivelli, Presidente della Fondazione – dobbiamo molto, se non tutto, alla città. Per questo a meno di un anno dalla nostra nascita, e con una serie di iniziative già realizzate, è un piacere e un onore presentarci a tutti con una serata spettacolo che parla di Capolavori e dunque dell’arte orafa, indissolubilmente legata ad una città dove i capolavori nascono da più di un secolo, coniugando lavoro metodico e talento. Siamo certi che Valenza possa guardare al futuro proprio da qui. Per questo invitiamo tutti coloro i quali vogliono guardare avanti con lo stesso ottimismo alla serata del 15 marzo”.

È proprio per coniugare talento e metodo, che Fondazione Mani Intelligenti sta mettendo a punto un programma formativo rivolto ai giovani di tutta Italia, che in queste settimane stanno iscrivendosi al concorso per definire il marchio della Fondazione valenzana.

Un marchio che incrementerà la riconoscibilità della Fondazione anche rispetto al tessuto produttivo cittadino, che sarà protagonista di un evento a porte chiuse nel pomeriggio del 15 marzo che anticiperà la grande serata aperta a tutti.

Leggi l'articolo